Copertina Passeggiando nell'Altopiano del Sole
Il percorso è immerso nell’Altopiano del Sole e interessa i Comuni di Borno, Ossimo e Lozio. Il percorso prettamente naturalistico, adatto agli amanti del trekking o della mountain - bike, permette di perdersi in un contesto naturale di notevole fascino.
L’itinerario inizia nel Comune di Borno, importante stazione sciistica che si conferma,a livello turistico, una tra le mete più ambite sia nel periodo invernale che in quello estivo. 
Dopo una breve visita alla Chiesa della Madonna di Lourdes, risalente al XVII secolo, la passeggiata nella zona pedonale permette di imbattersi nei resti delle torri di Barète e dei Pagà che ricordano il passato medioevale della località. Pochi passi conducono alla Piazza Umberto I dove si erge l’imponente Parrocchiale Santi Giovanni Battista e Martino e la Fontana Seicentesca del XVII secolo realizzata in pietra di Sarnico. Poco lontana, merita una visita Villa Guidetti, pregevole villa di inizio ‘900 circondata da due splendidi parchi nei quali sono custodite preziose piante secolari.
Passeggiando tra le antiche vie di collegamento con uno scenario meraviglioso sulle montagne della Val Grigna, il percorso sterrato a stretto contatto con la natura, offre una vista mozzafiato sulla vallata. Si raggiunge dunque il piccolo centro abitato di Ossimo,che presenta alcuni dei portali più antichi dell’Altopiano del Sole e ospita il Museo Etnografico Ossimo Ieri dove è doverosa una visita per scoprire le tradizioni e i saperi di una volta.
Ripreso l’itinerario, si seguono le indicazioni per la Località Pat, particolarmente interessante per la presenza del Parco Archeologico di Asinino-Anvòia.
 
Sempre immersi nella natura si raggiunge il piccolo comune di Lozio.
Spiccano imponenti la Valle di Lozio, importante centro estrattivo del “marmo nero venato” del passato, e il massiccio della Concarena sui cui speroni è scenograficamente incuneata la Chiesetta di S.Cristina. Degno di nota, seppur discosto dal percorso è il Castello di Lozio, costruito sul finire del 1200 dalla famiglia dei Nobili.
Da Lozio, è possibile, percorrendo la strada intercomunale Lozio-Ossimo, attraversare dapprima la località Resù a Villa di Lozio, la località Creelone a Ossimo per poi tornare al punto di partenza di Borno.